• Ingredienti per 4 persone
  • 210 gr di farina d'avena
  • 90 gr di zucchero di canna
  • 50 gr di burro morbido
  • 150 gr di granella di mandorle
  • 1 uovo
  • 1/2 bustina di lievito vanigliato

Ho da poco scoperto la farina di avena e devo dire che ne sono rimasta davvero sorpresa! E’ un ottimo ingrediente per la preparazione di buoni e sani biscotti, ottimi da inzuppare nel latte o in una tazza di tè, a colazione o a merenda. Rimangono croccanti a lungo, sono rustici nell’aspetto, ma ricchi di gusto. In questa particolare ricetta, sono impreziositi dalla granella di mandorle.

Preparazione

  1. In una ciotola, iniziate a lavorare lo zucchero di canna con l’uovo, quindi aggiungete il burro ammorbidito e continuate a mescolare bene.
  2. Unite a questo punto la granella di mandorle e la farina di avena, ben setacciata, a cui abbiamo nel frattempo aggiunto anche il lievito vanigliato. Impastate tutti gli ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.
  3. Prendendo poco impasto alla volta, iniziate a formare delle palline di piccola o media dimensione, a seconda di quanto grandi volete che siano i vostri biscotti, per poi appiattirle formando dei dischetti. Disponeteli su una teglia rivestita di carta da forno e cuocere, a forno preriscaldato, a 180° per 20 minuti. Controllate comunque piuttosto frequentemente la cottura dei biscotti. Se dopo 15 minuti tendono a scurirsi, toglieteli dal forno.
  4. Fate raffreddare e servite. Quelli rimasti, per meglio conservarli, riponeteli in una scatola di latta.